LETTERA APERTA A VELTRONI IN VISITA A VIBO VALENTIA

Dal quotidiano "CALABRIA ORA", leggo e riporto la lettera,  che condivido pienamente, e che rappresenta, purtroppo, 
l’amara realtà della ns Terra: possibile che viviamo in una società di individui che, più che un Popolo, è un gregge e. purtroppo, pure di struzzi?
Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e…….peggior cieco di chi non vuol vedere: qui si aggiungono anche i peggiori…..muti!
 Una scelta di cambiamento, vera

Ogni volta, caro Walter, è un pugno allo stomaco. Tutti parlano di «cambiamento », di «rinnovamento», di «innovazione ».

Sono le parole nuove sulla bocca di una politica vecchia, riciclata e ipocrita. A sinistra, a destra, al centro. Rassegnazione?

Chiamala come credi, ma questo è il Sud e Vibo Valentia ne è il riflesso. Antipolitica? No, non lo è. La tua realtà è lontana

anni luce da qui, dove da anni coloro che amministrano sono i tuoi amici del «nuovo» Partito democratico.

Tu sei sincero e sei animato dai migliori propositi, lo sappiamo tutti,  ma ignori le becere dinamiche che quotidianamente

vediamo davanti ai nostri occhi e delle quali sono stati e sono protagonisti molti tra coloro che oggi ti verranno incontro e 

ti stringeranno la mano. Parlerai di giustizia sociale e di meritocrazia, la tua. Ma qui è tutto un bluff, giustizia sociale e

meritocrazia non esistono. Le istituzioni sono state militarmente occupate da chi tiene i “voti”, frutto di una gestione

scientifica del potere alimentato dai libri neri della clientela, da concorsi truffa,  dall’elargizione di benefici e privilegi a

 parenti, amici e amici degli amici.

Qui c’è la ‘ndrangheta e si muore di sanità, c’è il 30% di disoccupazione, c’è un deficit culturale nel quale la politica

dominante sguazza. C’è il bisogno e c’è soprattutto l’ipocrisia. Tu porti speranza e questa realtà, che di speranza ha

bisogno, ti ringrazia. Ma ti dovresti chiedere perché questo territorio resta inchiodato agli ultimi posti per qualità della

 vita e chi lo ha sin qui governato rinvigorisce sempre di più il proprio consenso. Di Alitalia ai vibonesi non importa nulla,

perché qui non ci sono neanche le strade per camminare. Parla invece della realtà in cui viviamo, denunciala. Azzera tutto,

prendi gli uomini e le donne perbene di questo Partito democratico e ricomincia. Metterai così a rischio ingenti pacchetti di

voti, per il presente e per il futuro, ma avrai compiuto, per noi, una scelta di cambiamento: Vera.

Lettera firmata

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...