STIAMO MOLTO ATTENTI A DIFFONDERE NOTIZIE LETTE O DIFFUSE SUI MASS MEDIA, SPECIALMENTE SE VERE!!!

Ho appreso dal blog di Beppe Grillo ed ho commentato il grave episodio del sequestro del blog del giornalista di Reggio Calabria, Antonino Monteleone  che, rilanciando notizie diffuse da giornali vari e relative ad un politico, è stato oggetto di querele e  ASSOLTO si è visto, riquerelato
e col blog, il 6 giugno u.s., oscurato e sequestrato, senza, cosa ancor più grave, essere difeso dai suoi colleghi giornalisti: chi non ha memoria corta ricorda che qualche anno fa era già successo un episodio analogo, con un mensile di Rc, che pubblicava e documentava episodi illegali e scottanti
a carico di politici, massoni deviati ed altri personaggi pubblici conosciuti,episodio per cui, mi pare, ancora sia in corso un procedimento penale!
"Le notizie che ha pubblicato Antonino MONTELEONE, in Calabria ed a Lamezia Terme sono sulla bocca di tutti, specialmente dopo l’ultimo scioglimento del consiglio comunale di Lamezia, mi pare nel 2002, per infiltrazioni e collusioni con la malavita locale.
Molti giornali, locali e nazionali, hanno riportato e rimarcato i collegamenti, rivelati dalle inchieste, tra politici locali e "famiglie" del posto per gestire gli affari economici del comune e l’ESPRESSO n° 44 del 31.10.2002, pubblicò un articolo in cui faceva i nomi dei cointeressati, anche politici, nonchè
la gravità dei fatti venuti a galla e denunciati anche dall’On. Angela NAPOLI, Vicepresidente della Commissione Antimafia del tempo, per la cui presa di posizione venne minacciata e Le fu assegnata la scorta che tuttora la protegge.
In quell’articolo si parlava di tutti i processi in atto per vari fatti illeciti in cui  erano coinvolti alcuni tra politici e amministratori locali, tra cui la messa in regola di una grossa cava di inerti abusiva, sequestrata più volte anche di recente, ma tuttora in  attività, fatti che avevano causato lo scioglimento dell’amministrazione comunale di centro destra, molto vicina, quindi ai politici locali tra cui quello in questione, di tale schieramento, ma questo non influenzò l’intervento deciso dell’On.le Napoli, che come al solito non guardò il colore dell’amministrazione, ma i fatti illeciti oggettivamente rilevanti e chiese lo scioglimento del consiglio comunale, che avvenne.
Quindi, quanto pubblicato da Antonino Monteleone, sulle varie inchieste, POSEIDON, WHY NOT e , TAMBURO sui lavori della A3 ed altre collegate e non, era, ed è, noto e diffuso, anche a livello nazionale ed oltre, vedi Gazzetta del Sud, pag 29, del 23.11.2002, per cui non riesco a spiegarmi razionalmente il provvedimento di sequestro giudiziario del suo blog: tutti noi che non abbiamo santi o almeno amici potenti, dobbiamo cominciare a preoccuparci, sta iniziando la caccia agli uomini liberi! CAVE!! (Stiamo in guardia, amici con la schiena diritta e senza debiti nei confronti di alcuno!)
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in FINTA DEMOCRAZIA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...