PER FORTUNA LA MAGGIORANZA VERA DEGLI ITALIANI NON E’ COSI’!!

Sul blog di Beppe Grillo ho appena letto un commento relativo alla "lettera" di berlusconi a schifani, sulla natura dell’italiano medio, i..tal..iota, penso pure io riferendomi a quelli con la "sindrome di Stoccolma" che hanno votato per un’aggregazione che agisce contro i loro interessi, loro di chi li ha votati, non di chi è stato eletto, ed anche, purtroppo, di tutti i cittadini, anche di quelli come me, che pur votando contro deve subirne i provvedimenti, riguardanti tutto e di più, tranne che la risoluzione dei problemi che attanagliano la società e ne minano la vivibilità e la promozione
della comunità dei cittadini: i gravi problemi elencati come priorità da affrontare in campagna elettorale, da ambedue gli assembramenti in campo e condivisi come reali da tutti gli Italiani, sono magicamente spariti, NON RISOLTI, sostituiti dai problemi personali, giudiziari in primis, del premier!
Allora, sperando per il bene di tutti che la risposta sia NO, oggi la "vexata quaestio" è:"MORIREMO TUTTI
BERLUSCONIANI?    Senza offesa per nessuno ma l’italiano medio è geneticamente un egoista, un traffichino, un evasore fiscale, un razzista, un teledipendente, uno che pensa che gli interessi dello stato siano i propri interessi, uno che non ha mai letto un libro in vita sua, uno che sogna l’arricchimento facile contro tutte le regole del vivere civile, uno che parla per luoghi comuni, uno che racconta barzellette a sfondo sessuale, uno che butta i sacchetti di plastica in mare ma guai a chi gli sporca la macchina, uno che costruisce abusivamente perché “tanto lo fanno tutti”, uno che chiama “fesso” chi lavora onestamente, uno che passa col rosso, uno che parcheggia in terza fila e poi s’incazza se gli fanno la multa, uno che chiama i poliziotti "sbirri" ma poi è contento se c’è l’esercito in strada perchè si sente "più sicuro", uno che al primo posto c’è la famiglia ma poi ha cinque amanti e tre mogli, uno che prende il SUV per andare a comprare le sigarette a 50 metri da casa, uno che sogna l’uomo forte che decida per lui…
L’italiano medio “è” Berlusconi.
Quante generazioni ci vorranno per cambiare l’italiano?                                                                                                                                                                                              postato da "alosaka" il 18.06.’08 alle 18 e 45′." 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CONVINZIONI ......ERRATE!. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...