CAMBIANO LE CITTA’ E… I PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA, MA…………………….

E’ VENUTO IN VISITA IN CALABRIA, IL PRESIDENTE NAPOLITANO, HA VISITATO COSENZA,
LAMEZIA TERME E REGGIO CALABRIA: PERO’ IL RITUALE NON E’ CAMBIATO !
INCONTRI DI ROUTINE CON POLITICANTI E RAPPRESENTANTI DELLE "ISTITUZIONI", MA
NESSUN INCONTRO CON LA VERA SOCIETA’ CALABRESE, QUELLA CHE NON HA DIRITTI E
NEANCHE VOCE !
SOLITI CERIMONIALI UFFICIALI IPOCRITI PER MOSTRARE UNA REALTA’ CHE NONC’E’:
MA COME POSSIAMO PROGREDIRE SE l’IPOCRISIA REGNA TRA I VERTICI DELLO STATO
E DELLE VARIE AMMINISTRAZIONI !?
VORREMMO CHE LE ALTE CARICHE DELLO STATO, VISITASSERO LA NS REGIONE DA SEMPLICI
CITTADINI ED IN INCOGNITO: SOLO COSI’ POTREBBERO RENDERSI CONTO DELL’AMARA REALTA’ !
La lettera aperta che scrissi al presidente Carlo Azeglio Ciampi, in occasinone della sua visita
alcuni anni fa, a Vibo , e’ più attuale che mai: e’ sufficiente cambiare il nome del Presidente e
le città visitate per verificare che nulla e’ cambiato nelle ns condizioni sociali e che queste
visite, purtroppo,  lasciano tutto inalterato.
Soliti inviti, solite esortazioni, solite esternazioni, solite, anzi peggiorate, situazioni di invivibilita’!
Rileggete il contenuto della mia esternazione di qualche anno e rifletteteci sopra: povera Terra Nostra!
"

EGREGIO SIGNOR

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Dott. Carlo Azeglio CIAMPI

Tramite

“IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA”

VIBO VALENTIA

 

Avendo appreso dai vari mass-media, della venuta in Città del ns Presidente della Repubblica, Dott. Azeglio Ciampi, per il giorno 13 gennaio p.v., in mattinata, mi sono recato in Prefettura, quale cittadino di questa Comunità per chiedere, se possibile, di poter conferire con il Presidente, onde esporGli le varie problematiche con cui chi vive nella ns Terra si trova a dover combattere ogni giorno e che, comunque, dovrebbero ben essere a Sua conoscenza. Poiché la funzionaria cui mi hanno indirizzato, delegata all’organizzazione dell’evento, ha risposto alla mia richiesta che non erano previsti colloqui con i Cittadini, se mi ospiterete sulle Vs pagine, vorrei rivolgermi tramite il Vs giornale alla più alta Carica dello Stato per esporre le mie umili riflessioni.

Egr. Sig. Presidente, nel rappresentarLe tutta la soddisfazione della ns Gente e mia personale per la sua venuta, non posso esimermi dal constatare, purtroppo, le stranezze dei preparativi organizzati sul territorio per l’occasione: tutta la zona interessata alla sua presenza pullula di cantieri di lavoro! Squadre di operai, mai viste finora, provvedono alla pulizia delle banchine e dei sentieri stradali, altre squadre tagliano le erbacce lungo i fossi, altre ancora provvedono a colmare quelle che, più che buche, potrebbero chiamarsi voragini sulle varie strade: il "Valentianum", addirittura è stato rimesso a nuovo con rifacimento di pavimentazioni ed infissi ed anche pitturazione delle pareti (ma, sembra, soltanto di quelle parti più visibili).

Pannelli stradali luminosi, agli ingressi della Città, costati chissà quanto, ma non funzionanti da anni, rimessi in sesto con messaggi di benvenuto a caratteri cubitali e strisce pedonali vestite a nuovo con vernice di giornata. Vediamo scorrazzare lungo le strade decine(!!) di volanti e vetture di servizio di ogni Autorità o Forza dell’Ordine: ad ogni incrocio o quasi si trova una pattuglia, non importa l’appartenenza, addetta ai controlli !

Ma le Scuole della Provincia, gli Ospedali, i Trasporti, i Servizi in generale!!?? Quale controllo vedremo da dopodomani ? Quasi nessuno, come fino ad oggi! I Cittadini come me si chiedono il perché di questa rappresentazione teatrale della situazione e non della reali condizioni, in tutti i sensi, della ns Provincia, ormai famosa, per l’invivibilità, in tutto il Mondo: mi viene in mente quanto succedeva, in tempi non molto lontani, in occasione dell’accoglienza in casa della futura sposa di umili origini, del fidanzato, quando i genitori della ragazza, che forse non avevano neanche di che sfamarsi, nell’occasione sfoggiavano i beni più impensati, magari o di sicuro presi in prestito da parenti e amici per non sfigurare, che, finita la cerimonia, venivano restituiti ai legittimi proprietari.

Sig. Presidente perché non l’accompagnano a constatare i numerosi disservizi specialmente nelle Gestioni Pubbliche, spesso considerate come feudi privati dal sottogoverno politico, con cui i Cittadini convivono in una terra in cui molti diritti, se non tutti, vengono non esercitati dalla Comunità, ma spesso, se si riesce ad ottenerli, fatti pesare come favorì concessi dal responsabile di turno!

Caro Sig. Presidente, la prossima volta che verrà a visitare la ns amata Terra, la invito a venirci da Cittadino ed a interloquire con i Cittadini per conoscere la amara realtà in cui siamo costretti a vivere: realtà che, spero di essere in errore, di sicuro non le sarà fedelmente rappresentata da chi avrà l’incarico istituzionale di farlo e che già ha dimostrato solo di voler " ben figurare" con le direttive impartite, quando, sicuramente avrebbe fatto meglio a farLe constatare la situazione del territorio come era fino a ieri e come sarà, purtroppo, già non appena Lei lascerà il ns Territorio.

Con la speranza di un impegno concreto di Tutti per un reale cambiamento della ns Terra, sperando in un personale colloquio con Lei, o almeno in una risposta che finora non c’è mai stata, alle mie precedenti istanze o a quelle di qualche mio Familiare a Lei dirette, che, spero, Lei o Chi per Lei abbia letto, voglia gradire i più distinti ossequi istituzionali.

Briatico, 12 gennaio 2005

                                                                                                                                                         nicola conocchiella"

 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in COME SI E' COSTRETTI A (SOPRAV)...VIVERE IN CALABRIA!. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...