PRIMO MAGGIO: LA RICORRENZA PIU’ IMPORTANTE DELL’ANNO!

Questo primo maggio, la festa del lavoro, più che farci gioire, deve farci riflettere più di ogni anno passato.
Non c’è proprio niente da festeggiare per la grave crisi economica che ha investito il pianeta causando lo
aumento dei disoccupati, già assai numerosi.
Anche se, ridicolmente, molti tra coloro che sono  i più responsabili dell’attuale situazione, vuoi per scelte
sbagliate vuoi per manifeste incapacità a svolgere le proprie mansioni, molti, che, finora, si ostinavano a
negare l’esistenza di una crisi, paradossalmente, oggi, dichiarano che questa è già superata e che si constatano
i primi segni di ripresa, specialmente in Italia: dovrebbero decidersi, se non hanno la scatola cranica vuota e
sono capaci di pensare logicamente, sul come sia possibile verificare segni di ripresa da una crisi di cui, essi
stessi, hanno sempre disconosciuto, non solo la gravità, ma addirittura l’inizio e, quindi, l’esistenza stessa!
CREDO PROPRIO, PURTROPPO PER TUTTI, TRANNE PER QUEI POCHI CHE HANNO TIRATO "LE BARCHE ALL’ASCIUTTO",
CHE OGGI CI SIA POCO O NIENTE DA FESTEGGIARE!
VORREI, INVECE, CHE OGNUNO DI NOI, PER QUELLO CHE PUO’, INCOMINCIASSE DA OGGI, SE NON LO HA GIA’ FATTO,
AD ALLARGARE LA CURA, FINORA RIVOLTA ESCLUSIVAMENTE AL PROPRIO ORTICELLO, VERSO QUELLO DEI SUOI VICINI,
QUELLO DEL SUO QUARTIERE,  DELLA SUA CITTA’, DELLA SUA REGIONE, DELLA SUA NAZIONE, DEL SUO CONTINENTE,
DEL SUO PIANETA, ABBANDONANDO PER SEMPRE OGNI MISERO EGOISMO E SPERANDO CHE SI SIA ANCORA IN TEMPO
PER RECUPERARE LO SPIRITO DI COMUNITA’ UMANA E SALVAGUARDARE CONVIVENZA PACIFICA E BENESSERE DELLA RAZZA,
TRAGUARDI CHE NON POSSONO, ASSOLUTAMENTE, ESSERE DISTINTI DALLA SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE !
A CHI, INVECE, PENSA CHE LA CRISI SIA UNA CONDIZIONE DI DISAGIO CHE RIGUARDI SOLO LE CLASSI PIU’ DISAGIATE,
MI PERMETTO DI RICORDARE IL DISCORSO DI MENENIO AGRIPPA, INVITANDO TUTTI AD UNA RIFLESSIONE ADEGUATA.
BUON PRIMO MAGGIO A TUTTI GLI UOMINI DI BUONE INTENZIONI, OLTRE CHE DI BUONA VOLONTA’, POICHE’,
PURTROPPO DI QUESTI TEMPI, ANCHE QUANDO C’E’, SPESSO NON E’ SUFFICIENTE PER OTTENERE I RISULTATI PREFISSATI.
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in DISOCCUPAZIONE E PLURIOCCUPAZIONE: DISAGI E SPRECHI.. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...