LA MIA PRIMA………PROTESTA PUBBLICA !

Dopo tanto sono riuscito finalmente a ritrovare una mia lettera di denuncia del pessimo servizio
erogato agli Studenti nella mensa universitaria di Torino, dalla società di gestione, la Ge.Me.Az,
risalente a………tanti anni fa, precisamente al periodo della Pasqua del 1970!!
Questo scrivevo a "Specchio dei Tempi", la rubrica quotidiana de "La Stampa" di Torino, che lo
pubblicò nel periodo delle feste pasquali, "scatenando" un effetto positivo sul servizio oggetto
di lamentela: al mio rientro dalla Calabria la qualità dei pasti e del servizio stesso era totalmente
cambiata in meglio!
"                                                                                       Al quotidiano "LA STAMPA",
                                                                                         rubrica Specchio dei Tempi
                                                                                         Via Roma
                                                                                                                         TORINO 
 
 Caro Direttore,
sono uno studente universitario calabrese, matricola del Politecnico, ed ho indugiato molto prima
di scriverLe, forse anche perchè scoraggiato dai miei Amici i quali mi dicevano che, scrivendoLe,
avrei soltanto fatto un "buco nell’acqua".
Il problema che intendo sottoporre alla sua attenzione è quello delle mense universitarie
dove vanno a mangiare gli Studenti come me, fuori sede e che non abitano con trattamento di
"pensione completa".
La mensa universitaria dove io vado a mangiare, abitualmente, è quella di Corso Lione 24, ma credo
che le cose vadano in tutte le mense di Torino, gestite dalla stessa società, allo stesso modo.
Il cibo che ci servono, caro Signor Direttore, fa, semplicemente, schifo, la pasta è stracotta ed il riso,
lo stesso, le bistecche (!?) sono di piccolissime dimensioni e, quasi sempre, crude.
Una domenica sono andato a mangiare ed ho chiesto "pollo arrosto", dato che la Cameriera ci aveva
avvisati che le bistecche, per così dire, erano finite: dopo un po’, la stessa Cameriera veniva a dirci che
era finito il pollo, ma si sarebbero potute ordinare bistecche.
Ordino bistecca e mi porta….pollo arrosto, ma completamente crudo: lo vado a fare presente alla "sorvegliante",
non so se si chiami così, e quella …mi ride in faccia, dicendomi che non ci può fare niente.
Come a me, ciò sarà capitato anche a tanti altri.
Passiamo alla frutta(!?): le arance si potrebbero chiamare "mini-arance", per di più  pure di pessima qualità;
le mele sembrano "centenarie" poichè hanno le "grinze" sulla buccia!
E, poi, ci sarebbero tante altre cose da dire.
Forse avrò esagerato un pochino, ma non Si illuda, soltanto un pochino, per cui ora Le chiedo, caro Direttore,
vuole occuparsi un po’ Lei di questa "faccenda", magari con un bel servizio giornalistico!
Gentilmente La saluto e ringrazio.
Nicola Conocchiella, Via Morosini, 14 bis , c/o Granjoux, Torino
Studente del Politecnico, Matricola 16113.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in PROMOZIONE SOCIALE. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...