IL CAPO DELLO STATO E’ IL CUSTODE DELLA COSTITUZIONE !

IN DEMOCRAZIA OGNUNO HA UN SUO RUOLO E LO DEVE RISPETTARE, ANCHE
SE E’ IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E RICOPRE QUELLO PIU’ IMPORTANTE:
SE NON LO RISPETTA, RINUNCIANDO ALLE SUE PREROGATIVE, ANZI AGENDO
IN MODO DA NON CONTRASTARE LEGGI CHE VADANO CONTRO I CONTENUTI
DELLA NS CARTA COSTITUZIONALE, E’ CORRETTO CHE QUALCUNO LO RICHIAMI
E GLIELO RICORDI, ANZI MENO MALE CHE IL RICHIAMO CI SIA STATO !
PURTROPPO PER LA SOCIETA’, INVECE DI UN CORO DI RICHIAMI UNANIMI, CI
SONO STATI SOLTANTO QUELLI DI ITALIA DEI VALORI !
"

7 Ottobre 2009

Immunita’? No grazie

Da una parte, se si chiede al Capo dello Stato di non firmare lo scudo fiscale, che tutela con l’anonimato e l’impunibilità mafiosi ed evasori, si è accusati di “tirare per la giacchetta”, se si definisce poi “vile” l’atto di abdicare alle funzioni del suo ruolo, si finisce per essere passati al setaccio dalla Procura.
Dall’altra parte, abbiamo parlamentari in duplice veste: deputati, avvocati del premier e dello Stato, che vengono ascoltati per argomentare alla Consulta come un lodo “di sartoria” per Berlusconi e tre alte cariche dello Stato, sia legittimo alla faccia di 60 milioni di individui. Guarda caso, però, solo lui ha più di un processo che lo attende al varco.

Giorgio Napolitano non è al di sopra della Costituzione ma ne è il garante. Finché decide di esercitare le sue funzioni, questa prerogativa lo contraddistingue dagli altri cittadini, diversamente, è un comune cittadino. Non ritengo di aver oltraggiato ma, al contrario, difeso e salvaguardato la figura del Capo dello Stato che oggi porta un nome e domani ne porterà un altro. La figura del Capo dello Stato deve rimanere integra al di là del suo volto. Napolitano ha firmato in 24 ore il ‘Lodo Alfano’, ha firmato con timide osservazioni la legge sulle intercettazioni, ha firmato in 24 ore un’amnistia fiscale mascherata da scudo all’americana quando invece era alla lussemburghese.
Mi domando: può un cittadino comune, per di più espressione dell’8% dell’elettorato italiano, esprimere qualche perplessità sull’operato di questo Presidente della Repubblica?
Rispondo di si, ed è ciò che ho fatto e che rifarei.

Io sono qui, non mi nascondo dietro il Lodo delle quattro più alte cariche dello Stato e non so che farmene dell’immunità parlamentare. Sono qui per la procura di Roma, sono qui per i politici in doppiopetto blu che si indignano, sono qui per le penne veloci al loro soldo che hanno pubblicato con solerzia la notizia del “forse al vaglio della Procura”, ma che oscurano il programma di governo dell’Italia dei Valori.
Sono qui e sarò qui anche quando verranno mandati a casa dai loro elettori appena il loro garante alla Presidenza del Consiglio toglierà le tende.

"Informazione:si riparte dall’Europa"
Oggi ho trasmesso la diretta streaming da Bruxell per parlare di informazione in Europa. l’Italia è in Europa dal 1952 e forse dovremmo guardare di più ad essa approviamo le nostre leggi, o chiederci come mai i nostri vicini di casa ci vedono da tempo come un’anomalia in molti settori delle istituzioni. Come politico posso solo constatare che a guardar bene il livello di collusione e di corruzione della politica all’interno del Belpaese ho ben poca speranza che le cose possano cambiare nel prossimo decennio confidando in questa classe dirigenziale.

Riporto in calce un’intervista rilasciata a L’Altro (leggi l’intervista) e un articolo de il Fatto che porta la mia firma (leggi l’articolo). Vi invito a leggerli entrambi perché danno spazio al pensiero di un Partito, Italia dei Valori, verso cui l’informazione nazionale nega ogni forma di comunicazione propositiva dando gran voce alla sua impronta intransigente, componente di cui siamo fieri, ma che non è espressione esaustiva della nostra politica riformatrice e propositiva.

Antonio Di Pietro
Postato da Antonio Di Pietro in | Scrivi
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CURRICULA DI POLITICI. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...