BENI PUBBLICI E BENI PRIVATI: AD OGNUNO IL SUO, E SOLO IL SUO!!!

NON E’ PROPRIO VERO CHE TUTTO CIO’ CHE E’ PUBBLICO SIA INEFFICIENTE E CIO’ CHE E’ PRIVATO FUNZIONI

BENISSIMO: NEL PUBBLICO CIO SARANNO TANTE DISFUNZIONI, MA, NEL PRIVATO, DI SICURO, SOLO TANTI INTERESSI !!!
HO TROVATO E RIPORTO QUANTO SCRITTO DA QUALCUNO CHE RAGIONA PIU’ DI ME E DI TANTI ALTRI DI NOI:
Dice Molinari: “E’ stato il privato a fare il vino al metanolo, il pollo alla diossina e la mucca pazza, a mandare le scorie tossiche in discariche abusive, a inquinare le acque evitando le depurazioni, a spremere fin che può un’impresa per poi lascia le perdite al pubblico. Il privato è Parmalat, Cirio, è Telecom privatizzata. E’ il privato che ha sommerso il mondo con i titoli spazzatura che il pubblico dovrà ripianare e sarà il privato che eviterà i controlli e nasconderà la non potabilità dell’acqua, non farà le manutenzioni".
Il privato è la mafia, l’imprenditoria assassina e schiavista, il capitale criminale.
Il privato non ha più etica collettiva e non garantisce nulla di collettivo. Guarda Marchionne cosa garantisce? O Impregilo? O Colaninno? O Angelucci? O cosa garantiscono i grossi capitali mafiosi che ormai sono dappertutto?
Il profitto oggi non è nemmeno più nell’impresa. Tanzi ci mostra chiaramente che è nel gioco in Borsa e Marchionne che è nella ricerca di schiavi a minor prezzo e il Governo che è nei patti con la mafia.
Qui non è in gioco una miglior resa del settore idrico, sono in gioco grossi capitali che, col rientro facilitato dello scudo fiscale, saranno certamente capitali mafiosi che cercano nuovi settori in cui investire. E la politica dissennata di Berlusconi appoggiata da D’Alema gli sta offrendo su un vassoio d’argento nuove ricchezze, a scapito nostro.
“Viviamo un tempo in cui il privato ha perso ogni etica dell’azienda, e il profitto oggi non sta più nemmeno in quanto e come si produce, ma nel gioco finanziario. Ma poi di che mercato parliamo? L’acqua è un monopolio naturale e concorrenza e competitività sono termini privi di significato. I privatizzatori negano il diritto umano all’acqua, questa è la realtà. “ (Molinari)
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in PROMOZIONE SOCIALE. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...