ANCHE LE DISGRAZIE ALTRUI E LE CATASTROFI, POSSONO DIVENTARE OPPORTUNITA’ PERCHI NON HA SCRUPOLI !!

UNA DISGRAZIA CHE COLPISCA ANCHE REGIONI E/O CITTA’, NON E’ TALE PER TUTTI: CHI PUO’ PERDERE TUTTO, ANCHE LA VITA, E CHI INVECE AUMENTA LA PROPRIA "RICCHEZZA" ( NON QUELLA MORALE CHE, ORMAI E’ MOLTO RARA!) ! LE INTERCETTAZIONI, CHE QUALCUNO TRA COLORO CHE SFRUTTANO LA SITUAZIONI, ANCHE LE CATASTROFI, VORREBBE IMPEDIRE ASSOLUTAMENTE, CI HANNO RIVELATO, ANCORA UNA VOLTA, IL COMPORTAMENTO SENZA SCRUPOLI DI CERTI (IM) PRENDITORI  CHE GRAVITANO NELL’AMBITO DELLE NS "MIGLIORI" (SIC!!) ISTITUZIONI, QUALE "SAREBBE" LA PROTEZIONE (IN)CIVILE: POSSIAMO, SOLTANTO PER ORA, IMMAGINARE COSA SUCCEDA NEGLI APPALTI E NEGLI "SCAMBI" IN ALTRI SETTORI DELLE ISTITUZIONI STATALI !! AL PROPOSITO, RIPORTO POST E COMMENTI DAL BLOG:

Sapessi le risate!


Il terremoto è un business. C’è chi muore, ma c’è anche chi brinda nel cuore della notte. La Calabria e la Sicilia stanno franando. Immaginate le risate.
Samanta Di Persio autrice del libro "Ju Tarramutu" domenica era una della 300 persone che hanno forzato l’area off limits dell’Aquila: "Di ricostruzione non se ne parla. Non esiste nessun piano sul rifacimento del centro storico. Forse, da quanto emerge dalle intercettazioni uscite in questi giorni, era una torta da spartire nel futuro. Ciò che fa male è l’indifferenza di certa gente di fronte a una catastrofe dove ci sono dei morti. La manifestazione è nata per sottolineare che mentre ridevano c’era gente che moriva. Ma l’intenzione era anche di rientrare nella città, riappropriarci delle nostre piazze, visto che è ormai chiaro che non c’è nessuna intenzione da parte delle autorità di riaprirla. Non è vero che L’Aquila è stata ricostruita. Abbiamo avuto soltanto nuove costruzioni, ma solo oggi forse capiamo qual era il disegno. Noi abbiamo subìto la militarizzazione della città, la sospensione dei diritti costituzionali. Non era possibile fare cose normali: indire un’assemblea, fare volantinaggio, bere il caffè insieme. Semplicemente perché erano vietati gli assembramenti. Forse per evitare che le gente parlasse. E capisse.. Sembra quasi che si stesse aspettando la tragedia, proprio perché poi nelle tragedie c’è sempre qualcuno che specula. Le imprese aquilane non hanno potuto partecipare alle gare per il progetto case per via dei tempi troppo ristretti. Sono state gare false”. (da Sky)

Postato il 16 Febbraio 2010 alle 22:21 in | Scrivi | Ascolta
Commenti (32) | Commenti piu’ votati | Invia il tuo video | Newsletter | Regìstrati |
Invia ad un amico | Condividi | Stampa | GrilloNews | Le opinioni sui Blog
Tags: Ju Tarramutu, L’Aquila, minipost, Samanta Di Persio, terremoto

Commenti

 
Pagine:1
Ogni pagina contiene 250 commenti con i relativi sottocommenti.

a costo di ripetermi: andate a rileggervi, magari avendo l’acutezza di contestualizzare all’oggi, il piano per la rinascita democratica di licio gelli e della P2. http://it.wikipedia.org/wiki/Piano_di_rinascita_democratica

http://web.tiscalinet.it/comunisti-pistoia/Memoria/RinascitaDemocratica.htm

c’è tutto.
best regards

alessandro aloni 17.02.10 20:38| 
 

 

(voti: 1)
 |
 
Rispondi al commento

DOVE SONO FINITI TUTTI I SOLDI DEGLI AIUTI INTERNAZIONALI, LE DONAZIONI E GLI SMS DEI MILIONI DI PERSONE INVIATI AI GESTORI TELEFONICI PER LA RICOSTRUZIONE DELL’AQUILA??
A QUANTO AMMONTAVANO?? QUALE E’ STATA LA TRASPARENZA PER LA GESTIONE DELLA RICOSTRUZIONE E DEGLI ALLOGGI??
QUESTI SIGNORI SONO PEGGIORI DEGLI STERMINATORI DI MASSA; ALMENO, QUELLI NON RIDEVANO E NON ERANO TANTO SUPERBI VANTANDOSI E FACENDO PROPAGANDA DEI LORO MISFATTI!!

limortacci loro 17.02.10 18:26| 
 
 
 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CONVINZIONI ......ERRATE!. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...