Archivio dell'autore: nicolaconocchiella

Attività corrette costrette a fermarsi anche a causa e per la concorrenza(!?)di attività illecite, anche soggette a sequestro e/o addirittura a confisca, in concordato e/o fallite, che continuano ad operare……come e più di prima: sembra impossibile, ma purtroppo, è così ! Difficile “ingoiare il rospo” per quello che accade “normalmente” nei Territori in cui mentre tanti Imprenditori corretti, cercano di sopravvivere e fanno l’impossibile per continuare a svolgere la loro attività alla luce del sole e lecita, invece imPrenditori, spesso senza arte nè parte, spesso collegati in qualche modo, se, e quando, non prestanomi di, famiglie ndranghitiste e/o a queste associate, nonostante concordati, fallimenti, e/o azioni di sequestro e/o addirittura , di confisca di beni ed attività, anche gestite da “amministratori giudiziari”, forse grazie ai “collegamenti” dei titolari oggetto dei provvedimenti, continuano ad operare, forse anche senza alcuna autorizzazione di legge, come non ne avevano prima, e fanno incetta del poco lavoro che c’è, partecipando, nonostante quanto prevedano le leggi, anche a “Lavori Pubblici”, a quanto consta, senza che nessuno di coloro che devono controllare la legalità delle attività e le autorizzazioni indispensabili al loro esercizio, lo faccia ! Così, Coloro che, per educazione, per cultura, per Valori familiari, per “forma mentis”, per civismo, e/o anche solo per non incorrere nei suoi rigori, rispettano la Legge, rispettano le Istituzioni, mentre continuano a fare i propri Doveri, non possono fruire dei propri Diritti, per cui viene Loro spontaneo pensare, di aver fatto scelte giuste, ma di constatare che, per le carenze istituzionali, esse non hanno certamente dato e non danno i frutti sperati e corrispondenti alle Loro lecite e sacrosante aspettative……..E’ paradossale, inconcepibile, vergognoso per la Società, che, in uno Stato di Diritto(o dei “dritti” !?), Coloro che cercano di operare nella Legalità, vengano”buttati” fuori dal mercato, rovinati, con la inerte complicità di chi non fa i propri doveri di controllore, da coloro che la Legalità l’hanno sempre violata e continuano a farlo impunemente…….

Annunci

Pubblicato in COME SI E' COSTRETTI A (SOPRAV)...VIVERE IN CALABRIA!, Senza categoria | Lascia un commento

Tassazione redditi

Passate le elezioni qualcuno, non certo tra Coloro che hanno redditi bassi, riprende il discorso e la proposta del cambiamento dell’attuale sistema fiscale di tassazione dei redditi, con l’introduzione di una percentuale di tassazione unica, la “flat tax”: secondo me, … Continua a leggere

Pubblicato in EQUITA' FISCALE, Senza categoria | Lascia un commento

Sanzioni relative alle violazioni sulle norme che regolano la circolazione dei veicoli: nuove modalità di calcolo superamento limiti velocità. (Una proposta, quasi identica, l’avevo già formulata diversi anni fa e pure pubblicata su questo blog, il 9 agosto del 2009). L’attuale legislazione prevede a parità di violazione, per Tutti lo stesso importo della sanzione: credo sia più equo che tutte le sanzioni pecuniarie, come già avviene in altri Paesi, siano proporzionate al reddito effettivo ed al patrimonio del Trasgressore(Oggi chi non ha problemi economici, può decidere di infrangere un divieto molto più facilmente di un Cittadino che ne abbia). Per quanto concerne i limiti di velocità, ritengo che le modalità di calcolo attuale del loro superamento vadano variate: è più corretto calcolarlo in percentuale che non in valore assoluto, come previsto finora, come pure la relativa tolleranza. Quindi, non più 5, da 10 a 40, da 40 a 60, oltre 60 km/h, con 5 km/h di tolleranza, bensì il 5, il 10, il 20, il 30, il 40, il 50 % del limite indicato, con il 10 % di tolleranza: credo sia indubbio concordare che superare di 10, o più km/h il limite di 50, in centri abitati, sia molto più grave e pericoloso che superare dello steso valore il limite di 130 in autostrada ! La mia proposta equipara la gravità della violazione al contesto in cui si circola: il 10 % vale in Città, dove la cautela deve essere maggiore per ovvi motivi, 5 km/h, mentre su una Statale vale da 9 a 11 e in autostrada 13 km/h, come il 30 % vale 15 Km/h in un Centro abitato, ma 39 km/h su una autostrada, la tolleranza andrebbe da un minimo di 5 km/h come finora, a 13 km/h per il limite massimo in autostrada: questo metodo di calcolo, a me pare molto più corretto. Altra norma da abolire, poichè dimostra che i ns governanti sono solo dei “pappagalli” copioni, è quella che prevede i fari accesi anche con la luce del sole, come avviene in quei Paesi vicini ai Poli dove è utile poichè la luce naturale è più tenue e dura meno ore o addirittura è assente per gran parte dell’anno: in Italia, “Paese del Sole” tenere le luci dei veicoli accese anche di “giorno” fa solo sprecare soldi agli Automobilisti, per energia e per sostituzione più frequente delle lampade e delle batterie, ma fa guadagnare molto più di prima alle aziende che le fabbricano !

Pubblicato in LEGISLAZIONE OBSOLETA ED INIQUA | Contrassegnato | 1 commento

Provvedimenti finalizzati alla affermazione dei dettami della Costituzione, in materia di Diritto alla Difesa.

Come Tutti avremo, purtroppo, avuto modo di constatare, se abbiamo subito un torto e/o siamo stati vittime di un reato, o se abbiamo ricevuto una multa che riteniamo ingiusta, per avviare una causa di risarcimento danni o solo per chiedere … Continua a leggere

Pubblicato in COME FUNZIONANO ALCUNE ISTITUZIONI, Senza categoria | Lascia un commento

La situazione economica e sociale del ns Territorio, negli ultimi due anni è addirittura peggiorata……….

Due anni fa, rilevavo……… “ANCOR PIU’ IN PERIODI DI CRISI ECONOMICA E, QUINDI, DI SCARSITA’ DI RISORSE, COME QUELLO CHE STIAMO VIVENDO DA QUALCHE ANNO, COME POSSONO COMPETERE LE AZIENDE CORRETTE, CHE, NONOSTANTE TUTTE LE DIFFICOLTA’, SONO RIUSCITE ANCORA A … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sovranità monetaria: senza, uno Stato non è in grado di realizzare Opere, nè di erogare Servizi pubblici ed è destinato all’arretratezza ed al fallimento ! In Italia, siamo in crisi profonda, economica e sociale, ma chi governa, continua, non si capisce perchè, a disconoscere questa inderogabile necessità !!

Lo Stato deve contrastare gli sprechi di denaro pubblico, ma non deve, e non può, farlo, annullando gli investimenti per opere e servizi ai Cittadini !! Naturalmente uno Stato può spendere il denaro, soltanto se……lo ha: la sovranità monetaria, cioè … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Concordo con il dr Naso: Credito d’ Imposta e mutui agevolati sono le misure più efficaci per aiutare il Sud.

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO BILANCIO FALLIMENTARE DA SOSTITUIRE CON CREDITO D’IMPOSTA E MUTUI AGEVOLATI   Nei giorni scorsi sui giornali sono state riportate le varie tesi in merito agli scarsi risultati in termini di sviluppo economico che sono stati ottenuti … Continua a leggere

Pubblicato in Aiuti efficaci alle Aziende serie | Lascia un commento